Loading…

Cass., Sez. 1, 14 marzo 2022, n. 8121, Pres. Cristiano, Est. Falabella

AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA – Esclusione – Garanzia costituita da un terzo in relazione ad obbligazioni di una società poi assoggettata a procedura concorsuale – Legittimazione del creditore garantito a insinuare al passivo la garanzia.

Visualizza il provvedimento
In tema di amministrazione straordinaria, ma con principio estendibile al fallimento, la garanzia (nella specie, un diritto di pegno su azioni) costituita da un terzo in relazione ad obbligazioni contratte da una società successivamente assoggettata a procedura concorsuale, non può essere insinuata nel passivo di quest’ultima dal creditore garantito come causa di prelazione relativa al credito verso il debitore assoggettatovi. 
 
Massima Ufficiale
Riproduzione riservata

art. 52 L. fall.