Loading…

Cass., Sez. 1, 27 luglio 2022, n. 23522, Pres. Scaldaferri, Est. Vella

FALLIMENTO – Pagamento diretto del subappaltatore ex art. 118, comma 3, D.Lgs. n. 163/2006 – Compatibilità con l’ipotesi di dichiarazione di fallimento dell’appaltatore – Esclusione – Fondamento.

Visualizza il provvedimento
Il pagamento diretto del subappaltatore ex art. 118, comma 3, D.Lgs. n. 163/2006, attiene al solo appalto in corso con un'impresa in bonis, non essendo, di contro, compatibile con l'ipotesi in cui, a seguito della dichiarazione di fallimento dell'appaltatore, si realizza ipso iure, ai sensi degli art. 81 L. fall. e art. 140, comma 1, del summenzionato decreto, lo scioglimento del contratto, fattispecie idonea a travolgere anche l'eventuale patto successivo e accessorio mirato a rimodulare il programma negoziale, ancorché il patto in parola configuri un mandato in rem propriam

Massima Ufficiale
Riproduzione riservata

art. 81 L. fall.
art. 78 L. fall.
art. 118, comma 3, D.Lgs. n. 163/2006