Loading…

Trib Ivrea, 1 agosto 2023, Est. Petronzi

ESDEBITAZIONE DEL DEBITORE INCAPIENTE – Necessità della sussistenza della meritevolezza –  Fattispecie.

Visualizza il provvedimento
La procedura di esdebitazione del debitore incapiente risulta ancorata alla rigorosa verifica della sussistenza del presupposto della meritevolezza del debitore, intesa come prudenziale contegno del debitore nell’assumere il carico debitorio e assenza, in capo ad esso, di colpa grave o malafede nella causazione della propria situazione di indebitamento.
Tale presupposto non sussiste allorquando risulti, dall’esame dei report dei debiti fiscali accumulati, una reiterata attitudine del debitore, manifestata con continuità per anni, ad omettere gli adempimenti fiscali, ed il conseguente versamento degli oneri fiscali e contributivi, e dunque una precisa scelta di “indirizzare” l’inadempimento solo esclusivamente nei confronti di un unico creditore, l’Erario, e favorendo invece gli ulteriori creditori, in spregio del principio di par condicio.
Riproduzione riservata

art. 283 CCII