Trib. Milano, 6 maggio 2021, Pres. Paluchowski, Est. Rossetti

CONCORDATO PREVENTIVO – Proroga straordinaria ex art. 9 D.L. n. 23/2020 – Condizioni soggettive di concessione – Estensione del termine.

Visualizza il provvedimento
La massiccia campagna vaccinale in corso e l’acquisizione - da parte dei professionisti interessati nella redazione e attestazione di un piano concordatario - di esperienza e familiarità nella gestione della propria attività, nonostante il periodo emergenziale, fanno sì che il Tribunale, a fronte di una richiesta di proroga ai sensi dell’art. 9, comma 4, D.L. n. 23/2020, possa concedere un termine inferiore alla misura massima di 90 giorni dal momento che la crisi pandemica sempre meno sarà in grado di condizionare le attività necessarie e prodromiche alla predisposizione di un piano concordatario anche perché, in misura sempre crescente, i soggetti coinvolti sono in grado di organizzare la propria attività da remoto e nel rispetto delle normative emergenziali e di sicurezza per la salute pubblica tutt’ora vigenti.
Riproduzione riservata

art. 9, comma 4, D.L. n. 23/2020