Trib. Napoli, 17 febbraio 2021, Pres. Scoppa, Est. Feo

CONCORDATO FALLIMENTARE – Legittimazione alla proposta del creditore membro del CdC – Incompatibilità – Non sussiste.

Visualizza il provvedimento
Sussiste la legittimazione del membro del comitato dei creditori alla presentazione della proposta di concordato fallimentare in ragione della sua qualità di creditore concorsuale, senza che il ruolo da questi rivestito per il conseguimento del parere favorevole, obbligatorio, ex art. 125, comma 2, lo renda a tanto incompatibile, stante anche l’assenza di espressa previsione normativa in senso contrario.
Riproduzione riservata

art. 40 L. fall. 
art. 125, comma 2, L. fall.