Loading…

Trib. Palermo, 27 luglio 2022, Est. D’Antoni

COMPOSIZIONE NEGOZIATA – Richiesta di proroga incarico esperto – Pronuncia di non luogo a provvedere – correttezza – Valutazione rimessa esclusivamente alle parti – Sussistenza.

Visualizza il provvedimento
In tema di composizione negoziata della crisi, va dichiarato il non luogo a provvedere sulla domanda di proroga dell’incarico dell’esperto, non essendo previsto un provvedimento di mero accertamento né versandosi in ipotesi soggetta ad autorizzazione del Tribunale. Di conseguenza, salvo siano presentate istanze ai sensi degli artt. 7 e 10 D.L. n. 118/2021, la valutazione sulla prosecuzione dell’incarico dell’esperto deve essere rimessa alle sole parti, intese quali partecipanti alle trattative.
Riproduzione riservata

art. 5, comma 7, D.L. n. 118/2021 
art. 7 D.L. n. 118/2021
art. 10 D.L. n. 118/2021