Loading…

Trib. Rimini, 7 maggio 2021, Est. Miconi

SOVRAINDEBITAMENTO – Liquidazione del patrimonio del sovraindebitato – Trattamento del credito prededucibile dell’OCC e degli altri professionisti della liquidazione – Inapplicabilità dell’art. 111 ter L. fall. 

Visualizza il provvedimento
Nell’ambito della liquidazione del patrimonio del sovraindebitato al credito prededucibile dei professionisti della procedura non può applicarsi analogicamente il disposto di cui all’art. 111 ter L. fall. Ciò in quanto: da un lato, il legislatore - tenuto conto della peculiarità della situazione del debitore civile e dell’esiguità che normalmente caratterizza il suo patrimonio - non ha inteso ripetere o richiamare all’interno della disciplina del sovraindebitamento una norma quale l’art. 111 ter L. fall., avente, tra l’altro, carattere speciale e pertanto insuscettibile di interpretazione estensiva o analogica; dall’altro, l’applicazione all’OCC e ai professionisti nella liquidazione – dal cui apporto non sia derivata alcuna utilità per il creditore ipotecario –  della disciplina di cui all’art. 14 duodecies L. n. 3/2012 non determina una disparità di trattamento rispetto al curatore nel fallimento, stante la differenza di situazioni concrete e di caratteristiche delle due procedure (fattispecie  in cui il creditore ipotecario al momento della domanda ex art 14 ter L. n. 3/2012, aveva già da tempo intrapreso l’esecuzione immobiliare individuale, nella quale il liquidatore ha spiegato l'intervento).
Riproduzione riservata

art. 14 duodecies L. n. 3/2012
art. 111 ter L. fall.