Loading…

Trib. Udine, 5 maggio 2022, Pres. Venier, Est. Calienno

CONCORDATO PREVENTIVO - Ammissione - Condizioni - Procedura principale ex art. 3, par. 1, Reg. (UE) 2015/848 - Impegno unilaterale ex art. 36, Reg. (UE) n. 2015/848 (cd. procedura secondaria sintetica) - Ammissibilità - Condizioni.

Visualizza il provvedimento
La proposta di concordato contenente un “impegno unilaterale” ai sensi dell'art. 36 del Regolamento (UE) n. 2015/848, diretto a soddisfare i creditori “locali” (definiti dall'art. 2, par. 1, n. 11 del citato Regolamento) secondo le regole di preferenza dettate dalla legge dello Stato membro in cui si trova la dipendenza, è ammissibile soltanto a condizione che la proposta individui altresì delle utilità specificamente individuate ed economicamente valutabili che il proponente si obbliga ad assicurare ai creditori chirografari “locali” al di fuori del predetto “impegno unilaterale”, a norma della legge dello Stato in cui si svolge la procedura principale (la legge italiana). Diversamente, applicandosi all'approvazione dell'“impegno unilaterale” le maggioranze prescritte per l'approvazione dei piani di ristrutturazione nello Stato membro in cui si trova la dipendenza, ai chirografari “locali” sarebbe sostanzialmente sottratto il voto sulla convenienza della proposta secondo le prescrizioni dell'art. 177 L. fall.
Riproduzione riservata

art. 161, comma 2, lett. e), L. fall.
art. 162, comma 2, L. fall.
art. 2, par. 1, n. 11, Reg. (UE) n. 2015/848
art. 36 Reg. (UE) n. 2015/848