Loading…

Trib. Napoli, 4 aprile 2022, Est. Fucito

DISCIPLINA EMERGENZIALE RELATIVA ALLA PANDEMIA “COVID 19” – Deroghe agli artt. 2446, comma 2, c.c., 2447 e 2482 bis c.c. – Ambito temporale di applicazione – Anno di esercizio in cui opererebbe l’obbligo di interventi sul capitale.

Visualizza il provvedimento
In tema di deroghe di legge agli artt. 2446, comma 2, 2447 e 2482 bis, disposte dall’art. 6 del D.L. n. 23 del 8 aprile 2020, come peraltro in vigore dal 01.03.2022, per effetto del D.L. n. 228 del 30 dicembre 2021, per le perdite emerse negli esercizi del 2020 e 2021, il legislatore ha inteso escludere gli effetti pregiudizievoli connessi in termini di doverosità di operazioni straordinarie sul capitale in caso di avveramento di perdita del capitale sociale oltre i limiti di legge, al fine di sterilizzare gli effetti negativi della pandemia da Covid-19 sulla determinazione dei patrimoni sociali e non gravare le società di oneri finanziari in una fase di evidente contrazione economica.
In tal senso la deroga assolve la propria funzione nella misura in cui produce i suoi effetti sull’esercizio che dovrebbe poi determinare l’attivazione delle procedure di cui agli artt. 2446-2447 c.c., che è coperto dall’efficacia normativa emergenziale. 
Riproduzione riservata

art. 2446, comma 2, c.c.
art. 2447 c.c.
art. 2482 bis c.c.
art. 6 D.L. n. 23/2021, conv. in L. n. 40/2020 e come modif. dall’art. 1, comma 266, L. n. 178/2020 e dall’art. 3, comma 1 ter, D.L. n. 228/2021 conv. in L. n. 15/2022