Loading…

Trib. Torre Annunziata, 24 giugno 2022, Est. Magliulo

FALLIMENTO - Azione revocatoria ordinaria - Prescrizione - Sospensione ex art. 83, comma 2, D.L. 17 marzo 2020, n. 18 (“Decreto cura Italia”) - Inapplicabilità - Sospensione ex art. 83, comma 8, D.L. 17 marzo 2020, n. 18 - Applicabilità – Ragioni.

Visualizza il provvedimento
La sospensione disposta dal comma 2 dell'art. 83, D.L. 17 marzo 2020 (conv. con modificazioni in L. 24 aprile 2020, n. 27), si applica soltanto ai termini di natura procedurale, e non anche ai termini di prescrizione o decadenza, aventi carattere sostanziale. Detti termini, ai sensi del comma 8 dello stesso articolo, sono sospesi solo a condizione che le situazioni giuridiche sottoposte a prescrizione o decadenza possano esercitarsi esclusivamente proponendo una domanda giudiziale, e che tale attività sia stata vietata dai provvedimenti d'emergenza adottati dai capi degli uffici giudiziari per contenere il contagio da SARS-CoV-2 (nel caso di specie, il tribunale ha ritenuto prescritta un'azione revocatoria ordinaria proposta dal curatore contro un atto dispositivo compiuto da un debitore del fallito). 
Riproduzione riservata

art. 2903 c.c.
art. 83, comma 2, D.L. 17 marzo 2020, n. 18 (conv. con modificazioni in L. 24 aprile 2020, n. 27); 
art. 83, comma 8, D.L 17 marzo 2020, n. 18 (conv. con modificazioni in L. 24 aprile 2020, n. 27)